Archivi categoria: natura

Tasmania: istruzioni per l’uso (parte 1)

Qualche giorno fa mi sono ritrovata a parlare di Tasmania con qualcuno che si lamentava del fatto che la gente in Tasmania è scortese e maleducata. Io non ho avuto quell’impressione. Ma forse perchè non abbiamo avuto troppi contatti con i locali, e quei pochi che abbiamo incontrato solo stati molto gentili! Se ripenso alla Tasmania, ho ben chiari i suo magnifici paesaggi, i campi di papaveri a picco sul mare, le sue strade con le curve e nessuna ricezione telefonica o radio, il vento assurdo che quasi ti porta via, i parchi nazionali e Cradle Mountain e l’opossum nel van che voleva fare cena con noi! Sono passati ormai quasi 8 mesi, e non vi ho mai raccontato niente di quel roadtrip. Sono stata travolta dalla vita universitaria nonchè dalla vita con i coinquilini, dalla vita in generale. E poi, riassumere tutto il viaggio di due settimane in un post, con tutte le cose viste e fatte, è sempre complicato. Non ho il dono della sintesi, e soprattutto è difficile riportarvi le cose con ordine cronologico. Per questi motivi ho sempre rimandato.

La Tasmania è quell’isola a sud dello stato del Victoria (dove c’è Melbourne per capirci) famosa per il diavolo della Tasmania e molto vicino all’Antartide. Ci sono anche le balene e i pinguini nel caso ve lo steste chiedendo..ma l’unico pinguino che ho visto in Tasmania era su un sentiero, ed era appena stato sgozzato/mangiato da qualche uccellaccio cattivo. Sullo stesso sentiero papà è stato attaccato dalle sanguisughe…la prima sulla coscia e la seconda in testa! Non una bella prima esperienza nei parchi naturali, e non un bello spettacolo per il sangue che colava senza sosta, ma animaletti molto interessanti. Ecco mi sto dilungando con dettagli insignificanti per voi lettori.

La Tasmania è anche famosa per i suoi parchi naturali e per l’Overland Track, e per essere stata uno dei luoghi in cui gli inglesi hanno sterminato atrocemente la popolazione aborigena per trasformare l’isola in colonia penale.

Continua a leggere Tasmania: istruzioni per l’uso (parte 1)

Annunci

Western Australia in 10 giorni

L’Australia è grande, è un fatto. E il Western Australia è lo Stato più grande, anche rappresentato dalla stella più grande sulla bandiera australiana.
Dieci giorni è un tempo davvero limitato considerando la miriade di cose che offre l’Australia, quindi se non si ha tempo di girare in lungo e in largo è bene decidere prima di partire dove andare.  Ovviamente, come potrete immaginare, non ho girato tutto lo stato in 10 giorni, anzi ne ho visto una parte piccolissima, seppur avendo percorso circa 3mila km in macchina!
wa copia
Continua a leggere Western Australia in 10 giorni

Days 7-8-9_Uluru National Park

Finalmente stiamo raggiungendo la costa e ho campo per aggiornare il blog! Vi avevo lasciato che stavamo per raggiungere Uluru…

Ci siamo svegliati abbastanza presto per raggiungere Yulara, che è la cittadina principale prima del Parco Nazionale di Uluru. In realtà, più che una cittadina, consiste in vari hotel, un supermercato, una stazione di servizio e il campeggio dove siamo stati noi, due notti più la terza gratis, $17 a notte, con cucina, bagni e piscina.Non vi ho ancora parlato approfonditamente dei campeggi/area di sosta australiani, ma credo che me ne occuperò in un post a parte perché c’è tanto da raccontare!!

  Continua a leggere Days 7-8-9_Uluru National Park

Day 4-5_Port Augusta-Coober Pedi

Vi avevo lasciati a Port Augusta e al campeggio vicino all’acqua. Alla fine sono arrivati altri 5 ragazzi con i loro van, e abbiamo passato la serata a cucinare e cantare e suonare con loro. Due tedeschi, un australiano di Byron Bay (Jamie) e due ragazze. È stato bello condividere pasto e racconti. Loro arrivavano da Alice Spring e si dirigevano verso Melbourne. Flo (il tedesco) ha avuto un incidente su lavoro e si è rotto la clavicola, quindi abbiamo condiviso storie di incidenti. E poi Jamie (bono senza senso però fidanzato con la canadese) ci ha lasciato il suo contatto per quando saremo a Byron Bay…il che avverrà alla fine di Novembre!! Buonanotte verso le 11 e dormito in macchina sul sedile posteriore.     Continua a leggere Day 4-5_Port Augusta-Coober Pedi

Day 2/3_Grampians National Park, Adelaide

Dopo la notte gelida a Port Campbell ci siamo rimessi in macchina e fermati dopo pochi km ad ammirare London Arch, e poi ancora in un altro punto panoramico.

Kevin ha deciso che voleva guidare, come vi ho scritto nel post precedente, ma dopo pochi km abbiamo fatto cambio, e ho preso il volante fino quasi a Halls Gap, la città principale di Grampians National Park. Abbiamo attraversato forse 4 diversi tipo di vegetazione/landscape. Dal verde della Great Ocean Road, al semi deserto, con strade a una corsia, terra rossa ai lati e nient’altro (chi di voi guardava il telefilm “Le sorelle McLeods probabilmente potrà immaginare di cosa parlo), per poi inoltrarci di nuovo nella “foresta” del parco nazionale.  Continua a leggere Day 2/3_Grampians National Park, Adelaide

Day 1_Great Ocean Road

Scrivo mentre Kevin guida, direzione Grampians Park. Non è facile tenervi aggiornati perché il segnale è quasi sempre troppo debole.
Il secondo giorno di viaggio è iniziato con colazione da campioni (burro di noccioline come se non ci fosse un domani) e lo splendido panorama del London Arch.

Forse anche più spettacolare dei dodici apostoli di ieri. Stanotte mi sono svegliata alle 4 causa freddo e ho deciso di passare il tempo scrivendo un resoconto della giornata di ieri.
Continua a leggere Day 1_Great Ocean Road

Spring is coming / la primavera sta arrivando !!

Italiani scorrete a metà pagina per leggere in italiano /// English speakers, I apologize  in advance for mistakes (just to let you know, it’s getting difficult everyday to write in Italian). Feel honoured to read my blog in English.

So many things to tell!
First of all, I’m little by little realizing it’s already the end of August and it’s almost time to leave Melbourne for some (not me obviously).
Fede&Mike are leaving ideally in two weeks to do “the famous” farm work, not because they want to extend their visas, moreover because Mike finished working as butcher (6 months run fast!) and there’s no reason to look for another job in Melbourne, pay the rent etc…btw all this just to say I’m gonna miss them, a lot, especially when they’ll flight back to Italy at the end of November, nothing will be the same.
Continua a leggere Spring is coming / la primavera sta arrivando !!